Giona#02: la recensione di Serena Alessi

Su CriticaLetteraria Serena Alessi ha recensito il numero 2 di Giona, Le solitarie. Ecco un estratto:

I testi di questo numero di Giona hanno una lingua, un gusto, un descrivere antichi ma potenti, pieni di fascino. Perfino i nomi propri lo sono: Vastiana, Zeffirino, Pasquetta – i poveri, tutti senza cognome – e poi Parisina Guidi, Regina Polo, Fernando Altoviti. Si percepisce in tutti i racconti, anche in quelli in cui non c’è nessun dettaglio storico, la descrizione di un’Italia ancora molto giovane, fatta anche da donne, che siano campagnole del sud o operaie del nord. E la rivista si è incaricata di un grandissimo compito con questo numero: quello di ripubblicare nomi ingiustamente dimenticati o quasi di un periodo in cui ancor più che in altri giganteggiano nomi maschili (Ada Negri è l’unica parziale eccezione, dato che è stata oggetto di interesse della critica negli ultimi anni). 

Leggi tutta la recensione su CriticaLetteraria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>